Con l’implementazione del nuovo calcolo dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE), il panorama delle agevolazioni statali ha subito significativi cambiamenti, offrendo maggiori benefici alle famiglie con redditi più bassi. Una delle principali novità introdotte è il raddoppio del bonus per coloro il cui certificato ISEE è al di sotto di determinati livelli. L’ISEE è un documento cruciale che attesta la situazione patrimoniale di ogni famiglia, ed è fondamentale per poter accedere a diverse forme di sostegno economico e sociale. Per ottenere questo certificato, è necessario presentare i redditi dell’anno di riferimento, che solitamente corrispondono a quelli dell’anno precedente. Questi redditi comprendono sia quelli derivanti dal lavoro, sia quelli relativi a investimenti su mobili e immobili.

La documentazione richiesta per il calcolo dell’ISEE include il CUD da lavoro dipendente, eventuali dichiarazioni dei redditi, contratti di locazione, indicazioni dei conti correnti bancari, possedimenti di automobili, quote societarie o titoli di investimento.

Una volta presentata la domanda per l’attestazione ISEE, si ottiene il documento necessario per richiedere le agevolazioni statali. Tuttavia, per accedere alla maggior parte di queste agevolazioni, è necessario che il valore dei redditi familiari sia inferiore a un certo importo.

Più basso è l’ISEE posseduto, maggiori saranno le agevolazioni di cui si può beneficiare. Questo nuovo calcolo dell’ISEE ha un impatto significativo su diverse aree di sostegno statale, tra cui l’istruzione e il welfare.

ISEE e Diritto allo Studio

L’attestazione ISEE è particolarmente importante per i genitori di studenti di tutte le età. Ad esempio, l’importo da pagare per la mensa scolastica e il rimborso dei libri scolastici dipendono spesso dal valore del reddito familiare riportato sull’attestazione. Anche le tasse universitarie si basano sull’ISEE, garantendo così l’accesso all’istruzione anche alle famiglie meno abbienti.

Altri Bonus e Agevolazioni

Oltre al sostegno nell’ambito dell’istruzione, l’ISEE influisce anche sull’accesso ad altri bonus e agevolazioni. Ad esempio, l’assegno di inclusione e l’assegno unico e universale per i figli a carico considerano l’ISEE come uno dei criteri per determinare l’importo del beneficio. Inoltre, l’ISEE è utilizzato per determinare l’accesso a bonus quali quelli per l’asilo nido, l’Assistenza Domiciliare, il bonus idrico e il bonus elettrico.