Sono preziosi reperti storici e potrebbero essere parte di relitti di epoca romana trovati sui fondali marini le due anfore antiche, trovate in possesso di un subacqueo sportivo, che la Guardia costiera di Palinuro (Salerno) ha sequestrato oggi. La scoperta, da parte dei militari diretti dal tenente di vascello Samantha Losito, e’ avvenuta a seguito di perquisizioni domiciliari e informatiche nell’ambito di un’operazione coordinata dalla Procura di Vallo della Lucania. Durante la perquisizione presso il domicilio dell’uomo, i militari hanno trovato le due anfore, una della tipologia ‘Lamboglia 2’ e un’altra riconoscibile come ‘Dressel 1B’.

Entrambe sono databili nel I secolo avanti Cristo. Dalle perizie svolte, la Soprintendenza ha confermato come le anfore ritrovate possano essere considerate come reperti di elevato interesse storico e archeologico e, quindi, soggette a tutela. I reperti sono sequestrati e il presunto responsabile è denunciato in stato di liberta’ alla Procura vallese e dovra’ rispondere di possesso illecito di reperti archeologici.