Una coppia composta da un uomo di 48 anni e una donna di 46 è finita agli arresti domiciliari, accusata di aver truffato quattro anziani tra giugno e febbraio. L’operazione è condotta dagli agenti del commissariato di polizia di Torre del Greco, che hanno eseguito l’ordinanza del giudice emessa su richiesta della Procura oplontina. Le indagini sono partite dalla denuncia di un 75enne, avvicinato a Torre del Greco da una persona che si era presentata come conoscente del figlio.

Questo individuo, facendo il nome del giovane, ha dunque chiesto alla vittima la somma di 150 euro quale prezzo di un cd-rom commissionato dal figlio, sostenendo tale richiesta con una telefonata che si è rivelata fittizia. Le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza e di alcune attività commerciali hanno permesso di rilevare la targa dell’auto utilizzata, consentendo di individuare i due malviventi.

La coppia è inoltre responsabile di altre tre truffe con modalità analoghe tra Torre Annunziata e Piano di Sorrento, sempre ai danni di persone anziane. Le indagini hanno rivelato che i due criminali prendevano di mira gli anziani più deboli e vulnerabili, sfruttando la loro buona fede per commettere le truffe.

Ora, grazie all’intervento delle forze dell’ordine e alla collaborazione delle vittime, la coppia è fermata e posta agli arresti domiciliari, mettendo fine alle loro attività criminali e garantendo una maggiore sicurezza per gli anziani della zona.