Ogni martedì, nel reparto di chirurgia generale dell’ospedale di Nola, diretto dal dottor Lorenzo Capasso, sarà attivo un ambulatorio dedicato ai pazienti portatori di stomie. Questo servizio, gestito da esperti nella gestione di questa particolare condizione, si propone di fornire un supporto completo, includendo anche l’aspetto psicologico, per coloro che devono affrontare questa situazione. La stomia, comunemente conosciuta come “borsetta”, può essere temporanea o definitiva e diventa spesso necessaria in caso di patologie che coinvolgono l’intestino, rendendo impossibile o non opportuno ripristinare il normale percorso alimentare attraverso un intervento chirurgico.

Questo ambulatorio è il risultato dell’impegno dei dirigenti medici e del personale sanitario del reparto di chirurgia generale dell’ospedale di Nola. Tra i principali promotori dell’iniziativa vi sono il dottor Guido Lombardi, responsabile esecutivo del progetto, e lo stomaterapista Alfredo Sperindeo. L’iniziativa ha ricevuto un forte impulso dalla direzione strategica aziendale dell’ASL Napoli 3 Sud, guidata dal direttore generale Giuseppe Russo.

L’accesso a questo servizio è reso possibile attraverso una semplice prenotazione presso il centro unico di prenotazione (Cup) dell’ospedale di Nola, presentando una ricetta medica e pagando il solo ticket sanitario, se dovuto.

Giuseppe Russo, direttore generale dell’ASL Napoli 3 Sud, ha commentato: “L’attivazione di un ambulatorio che serve un ampio bacino d’utenza è un grande risultato per la sanità nell’area nolana e dell’intero territorio aziendale.” Questo ambulatorio rappresenta un passo avanti significativo nel migliorare la qualità della vita dei pazienti portatori di stomie, offrendo loro un servizio dedicato e specializzato nel loro percorso di cura e recupero.