Negli ultimi tempi, l’attenzione è rivolta sempre più verso i bonus e gli incentivi fiscali che mirano a incentivare i cittadini ad affrontare determinate spese, offrendo loro un importante risparmio economico e tra questi ne spunta uno fino a 2000 euro. Tra questi, spicca infatti il Bonus Verde 2024, un’iniziativa che permette di ottenere un importo fino a 2000 euro senza il vincolo di dover rispettare un limite ISEE. Questo incentivo, noto come Bonus Verde 2024, offre un’opportunità economica per ottenere un rimborso delle spese sostenute per il rifacimento di giardini, terrazzi e altre aree scoperte di pertinenza. Ciò che lo rende particolarmente interessante è l’assenza di requisiti ISEE, permettendo così a un’ampia gamma di cittadini di beneficiarne.

Per accedere a questo importante agevolazione, basta essere proprietari di un’unità immobiliare a uso abitativo e effettuare lavori di riqualificazione del giardino o del terrazzo. In tal modo, è possibile ottenere una detrazione fiscale del 36% su una spesa massima di 5.000 euro, risultando in un risparmio complessivo di 1.800 euro per ogni beneficiario.

Il rimborso del bonus avviene in forma di detrazione fiscale, pertanto è necessario effettuare il pagamento delle spese utilizzando strumenti tracciabili e successivamente richiedere la detrazione nella dichiarazione dei redditi. Questo permette al cittadino di ottenere un rimborso dilazionato in dieci anni, con il versamento di rate di pari importo.

Il Bonus Verde 2024 è accessibile a diversi soggetti, tra cui proprietari di immobili, titolari di nuda proprietà, usufruttuari, persone che hanno la proprietà in comodato d’uso, inquilini in affitto, case popolari e condomini, enti pubblici o privati che corrispondono l’IRES.

I lavori che possono beneficiare di questo bonus includono la sistemazione delle aree verdi scoperte private, la realizzazione di coperture verdi e giardini pensili, la manutenzione e progettazione di aree verdi, la creazione di fioriere e l’allestimento di balconi e terrazzi.

In un periodo in cui la cura e la rigenerazione degli spazi verdi sono sempre più importanti, il Bonus Verde 2024 rappresenta un’opportunità preziosa per migliorare l’ambiente urbano e godere di vantaggi fiscali senza il vincolo del limite ISEE.