Un’operazione antidroga dei carabinieri della stazione di Sant’Anastasia ha portato all’arresto di un uomo di 28 anni e della sua compagna, incensurata, di 30 anni. Il blitz ha svelato un’attività di spaccio condotta dalla coppia nella loro abitazione.

Dettagli dell’Operazione
Durante la perquisizione domiciliare, i militari hanno scoperto e sequestrato 22 dosi di cocaina già confezionate e una pietra non ancora tagliata della stessa sostanza. Oltre alla droga, sono stati trovati un bilancino elettronico e diverso materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi. Gli agenti hanno inoltre sequestrato 4 telefoni cellulari e una somma di 2.865 euro in contanti, presumibilmente provento dell’attività di spaccio. Tutti questi elementi erano nascosti nella cucina dell’abitazione.

Provvedimenti
A seguito del ritrovamento, l’uomo è stato trasferito in carcere, mentre la donna, in stato di gravidanza, è stata posta agli arresti domiciliari. La decisione di sottoporre la donna agli arresti domiciliari è stata presa in considerazione della sua condizione di salute.

Implicazioni e Commenti
Il sequestro di cocaina e il materiale correlato indicano un’attività ben organizzata e strutturata, che avrebbe potuto contribuire significativamente al traffico di droga nella zona di Sant’Anastasia e dintorni. Le forze dell’ordine continuano a intensificare i controlli e le operazioni per contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, che rappresenta una grave minaccia per la sicurezza e la salute pubblica.