Avviato nelle ultime ore un importante processo che segna una svolta significativa per la mobilità della Campania: lo sfalcio necessario per avviare i lavori di riconversione della linea ferroviaria Torre Annunziata – Castellammare di Stabia – Gragnano in tram leggero. Questo ambizioso progetto, frutto di collaborazione tra la Regione Campania, RFI (Rete Ferroviaria Italiana) e l’Unità Grande Pompei, risponde a una lunga attesa della comunità locale. La tratta ferroviaria, in disuso da tempo, rappresentava un’opportunità di riqualificazione e modernizzazione della rete di trasporto pubblico della regione. Il finanziamento di un milione di euro, destinato ai lavori, testimonia l’impegno delle istituzioni verso questa iniziativa che promette di rivoluzionare la mobilità nel territorio campano.

La trasformazione della linea ferroviaria in tram leggero apre nuovi orizzonti per la mobilità urbana e regionale. Questo nuovo sistema di trasporto offrirà infatti numerosi vantaggi, tra cui una maggiore flessibilità negli orari di servizio, una migliore integrazione con le reti di trasporto esistenti e una riduzione dei tempi di percorrenza.

Inoltre, il tram leggero contribuirà anche a ridurre il traffico stradale e le emissioni inquinanti, promuovendo un’alternativa più sostenibile e ecologica agli spostamenti in auto.

L’avvio dei lavori rappresenta un passo concreto verso la realizzazione di questo progetto tanto atteso dalla popolazione locale. La trasformazione della linea ferroviaria in tram leggero non solo migliorerà la qualità della vita dei cittadini, ma favorirà anche lo sviluppo economico e turistico della regione.