Una tranquilla passeggiata per le strade di Casoria, in provincia di Napoli, si è trasformata in un incubo per una donna di 44 anni, vittima di una violenta rapina avvenuta ieri pomeriggio, uno scippo in cui si è rotta braccia ed una gamba. La signora, il cui nome non è reso pubblico, è finita brutalmente aggredita da un uomo mentre camminava lungo via Padula, riportando gravi fratture a un braccio e a una gamba, oltre a una lesione al cuoio capelluto. Secondo quanto riportato dai Carabinieri della stazione locale, che sono intervenuti sul posto poco dopo l’aggressione, la vittima è finita avvicinata da un individuo a bordo di un’automobile. L’uomo è sceso dal veicolo e ha iniziato ad agire con violenza, strattonando la donna per sottrarle la borsa.

La reazione coraggiosa della vittima, che ha opposto resistenza al rapinatore, è stata purtroppo premiata con ulteriori atti di violenza. L’aggressore, frustrato dalla resistenza della donna, l’ha afferrata per i capelli e ha continuato l’aggressione con calci e pugni, fino a impossessarsi della sua borsa e fuggire dalla scena del crimine.

Le conseguenze di questa terribile esperienza sono state drammatiche per la donna, che ora si trova ricoverata presso l’ospedale San Giovanni di Dio a Frattamaggiore, dove riceve le cure necessarie per le ferite riportate.

Le autorità competenti hanno avviato immediatamente le indagini, acquisendo le registrazioni dei sistemi di videosorveglianza presenti nella zona e impegnandosi nella caccia al rapinatore. La comunità locale è sconvolta da questo brutale atto di violenza e si unisce nel condannare fermamente un gesto così vile e vigliacco.

Questa tragica vicenda mette in luce l’importanza di rafforzare le misure di sicurezza nelle nostre comunità e di promuovere una cultura di solidarietà e protezione reciproca. Nessuno dovrebbe mai sentirsi insicuro mentre svolge le normali attività quotidiane, e ogni sforzo deve essere compiuto per garantire la sicurezza e il benessere di tutti i cittadini.