In Italia, si stanno profilando importanti novità per i papà, con l’introduzione di un nuovo bonus che concede loro un sostegno finanziario significativo. Si tratta di un’iniziativa volta a supportare i padri nell’affrontare le spese per il mantenimento dei propri figli, inserita all’interno della Legge di Bilancio presentata nel dicembre del 2023 e attualmente in vigore per il 2024.

Il bonus, ammontante a circa 1200 euro, è destinato ai padri italiani e può essere richiesto fin da subito, previa presentazione della documentazione necessaria che attesti il reddito familiare e il numero dei figli a carico.

Questo incentivo economico sarà erogato direttamente sul conto corrente dei beneficiari non appena l’istanza sarà approvata, rimanendo a disposizione per tutto l’anno in corso.

Dettagli del Bonus
Il bonus di 1200 euro per i papà rientra all’interno della misura dell’Assegno Unico e Universale, rivolto ai nuclei familiari con figli a carico. Questo assegno è disponibile anche quando il figlio supera i ventuno anni, purché sia ancora impegnato negli studi e non economicamente indipendente. Inoltre, esistono deroghe che consentono di continuare a percepire l’assegno anche dopo i 21 anni in casi specifici legati a malattie.

Procedura per la Richiesta
Per ottenere questo sussidio, i padri possono presentare la richiesta di Assegno Unico e Universale insieme all’altro coniuge, oppure singolarmente con il consenso dell’altro genitore. Nel caso entrambi i genitori ne facciano richiesta, l’assegno verrà diviso equamente tra di loro e accreditato su specifici conti correnti.

Questa suddivisione dell’Assegno Unico e Universale consente ai padri di avere accesso a un incentivo mensile di circa 100 euro, per un totale di 1200 euro distribuiti durante l’anno.