Una giornata di caos e disastro ha colpito le attività commerciali della zona compresa tra la Riviera di Chiaia e Mergellina, a Napoli, a causa di due distinti incendi che hanno scosso la tranquillità della zona. La prima emergenza è scoppiata ieri mattina lungo la Riviera di Chiaia, una strada parallela al Lungomare di Napoli, dove le fiamme hanno avvolto l’ingresso di un’officina meccanica specializzata in scooter. Secondo le prime ricostruzioni, l’incendio sembra essere partito da uno scooter all’interno del negozio, propagandosi rapidamente anche ad una bicicletta a motore lasciata sul marciapiede.

L’intervento dei vigili del fuoco e dei curiosi presenti ha avuto ripercussioni sul traffico della zona, mentre forze dell’ordine e vigili del fuoco sono intervenuti per comprendere l’origine dell’incendio e spegnere le fiamme, proteggendo le attività commerciali circostanti e le abitazioni situate sopra il negozio di scooter.

Una densa colonna di fumo nero si è alzata nel cielo, rendendo visibile l’incidente anche a distanza di centinaia di metri. I residenti si sono ritirati nelle proprie abitazioni per evitare l’odore acre proveniente dalle fiamme.

Poco tempo prima, a poche centinaia di metri di distanza, un altro incendio ha scosso le cucine di un noto ristorante e pizzeria in piazza Sannazaro. L’origine delle fiamme è immediatamente riconosciuta come un corto circuito di un elettrodomestico, causando il panico tra gli addetti alle cucine. Fortunatamente, le fiamme sono domate rapidamente senza causare gravi danni, consentendo al ristorante di riaprire le sue porte la sera stessa.