L’episodio di violenza subito dalla giornalista animalista Stella Cervasio, aggredita con petardi dal vicino di casa mentre dava da mangiare ai piccioni, ha suscitato indignazione e solidarietà da parte di esponenti politici e cittadini. Stella Cervasio, già garante per la tutela degli animali del Comune di Napoli, è stata vittima di un attacco ingiustificato da parte del suo vicino di casa, che ha reagito violentemente al gesto innocuo della giornalista di alimentare alcuni piccioni. L’aggressione ha causato a Cervasio alcune escoriazioni, fortunatamente guaribili in pochi giorni.

Il deputato Francesco Emilio Borrelli e la consigliera regionale della Campania, Roberta Gaeta, hanno espresso piena solidarietà nei confronti della giornalista, condannando l’atto vile e vigliacco del suo aggressore. Secondo quanto riportato, il vicino ha lanciato petardi contro gli animali e successivamente ha preso di mira la stessa Cervasio, colpendola con alcuni di essi. L’episodio è descritto come un esempio della violenza e dell’intolleranza presenti nella società, evidenziando la necessità di difendere i diritti di tutti, persone e animali. Si è sottolineato l’importanza di non tacere di fronte a gesti così vigliacchi e pericolosi, promuovendo invece la solidarietà e la difesa dei più deboli.

Nonostante le ferite subite, la giornalista Cervasio ha dimostrato coraggio e determinazione nel denunciare l’aggressione, ricevendo il sostegno e la vicinanza da parte di numerosi cittadini e rappresentanti istituzionali. La sua esperienza ha rafforzato la determinazione della Napoli per bene a combattere ogni forma di violenza e a difendere i diritti fondamentali di tutti.