Nella notte l’atmosfera vivace del centro storico è improvvisamente interrotta dall’esplosione di una bomba carta di fronte al Cru, un locale storico della movida locale situato in via Giudici. La deflagrazione ha causato danni alla saracinesca e alla soglia d’ingresso del locale, scuotendo la tranquillità della comunità. Le forze dell’ordine, rappresentate dai carabinieri del reparto Territoriale di Nocera Inferiore, sono immediatamente intervenute per avviare le indagini e individuare gli autori di questo gesto vile.

I militari sono al lavoro, acquisendo le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona, nella speranza di raccogliere elementi utili per le investigazioni. Nel frattempo, il gruppo politico “Progettiamo Angri” ha manifestato la propria condanna più ferma nei confronti dell’attacco, definendolo un atto vile e violento perpetrato contro un luogo di aggregazione e di valore per la comunità.

I consiglieri comunali Caterina Barba, Roberta D’Antonio e Domenico D’Auria hanno espresso indignazione per l’atto incendiario, sottolineando il ruolo fondamentale del Cru come punto di riferimento per i giovani e luogo di incontro per la cittadinanza. Essi hanno ribadito il loro impegno nel contrastare ogni forma di violenza e intimidazione, promettendo sostegno ai gestori e ai frequentatori del locale in questo momento di difficoltà.

La solidarietà della comunità è evidente, con molti cittadini che hanno manifestato vicinanza e supporto ai giovani imprenditori colpiti da questo vile gesto. I consiglieri comunali di “Progettiamo Angri” hanno espresso fiducia nel lavoro delle forze dell’ordine, auspicando che i responsabili siano individuati e puniti.