Nella tranquilla cittadina di Cutrofiano, nel cuore del Salento, un evento tragico ha scosso la comunità e generato grande apprensione. Una bambina di soli 5 anni è rimasta ferita gravemente mentre dormiva in casa, dopo essere improvvisamente attaccata dal cane di famiglia, un pitbull. La vicenda ha provocato una rapida mobilitazione delle forze di soccorso e un sostegno senza riserve da parte della comunità locale. Secondo quanto emerso dalle prime indagini condotte dalle autorità, la piccola si trovava a riposare quando un familiare, per un tragico incidente, avrebbe accidentalmente aperto la porta di casa, permettendo al cane di avvicinarsi alla bambina. In un attimo, l’animale si è scagliato contro di lei, infliggendo gravi morsi alla testa e al polpaccio, prima di allontanarsi sotto le urla disperate della vittima e dei suoi genitori.

L’immediato intervento della famiglia ha permesso di trasportare la bambina d’urgenza presso l’ospedale “Cardinal Panico” di Tricase, dove è sottoposta a un delicato intervento chirurgico per le ferite riportate. I medici hanno dovuto concentrarsi non solo sulle lesioni alla testa, ma anche sulle ferite al viso, all’occhio e agli arti inferiori. Solo dopo aver stabilizzato il suo quadro clinico, la bambina è stata trasferita presso il reparto di rianimazione pediatrica del “Dea-Fazzi” di Lecce, dove è rimasta sotto stretta osservazione.

L’intera comunità di Cutrofiano è rimasta sconvolta da questo tragico evento e ha dimostrato una straordinaria solidarietà nei confronti della famiglia colpita. Numerosi fedeli si sono radunati in chiesa per pregare per il rapido recupero della bambina, mentre il parroco don Emanuele Vincenti ha guidato le preghiere durante la messa pomeridiana.

Le autorità locali stanno ancora indagando per comprendere appieno le circostanze dell’attacco e per valutare le misure necessarie per garantire la sicurezza della comunità. Nel frattempo, l’attenzione rimane focalizzata sul progresso della piccola paziente e sulla sua guarigione completa.