Le forze dell’ordine hanno compiuto un importante passo nella risoluzione di una serie di reati nel Casertano, con l’arresto di tre individui, di età compresa tra i 52 e i 68 anni. Le accuse si concentrano su una rapina all’ufficio postale di Riardo, avvenuta il 13 dicembre 2021, durante la quale i malviventi armati di pistola hanno minacciato il personale, ottenendo la somma di 52mila euro. Le indagini sono scaturite da quest’episodio, ma hanno portato alla luce anche altri reati commessi dagli stessi soggetti nella zona.

Il Colpo All’Ufficio Postale:
I tre rapinatori, con il volto coperto e armati, hanno fatto irruzione nell’ufficio postale di Riardo, minacciando la direttrice e i dipendenti. Dopo aver costretto il personale a consegnare loro una somma considerevole, pari a 52mila euro, i banditi hanno rinchiuso le vittime nella sala d’attesa prima di fuggire dalla scena del crimine.

Le Indagini e le Immagini delle Telecamere:
Le indagini sono state avviate in seguito alle immagini catturate dalle telecamere di videosorveglianza, che hanno fornito prove fondamentali per risalire all’identità dei rapinatori. L’utilizzo di tecnologie di sicurezza è stato determinante nel processo investigativo.

Accuse Multiple nel Casertano:
Oltre alla rapina all’ufficio postale di Riardo, i tre individui sono accusati di aver commesso altre tre rapine nella stessa zona del Casertano. Le autorità stanno ora indagando sui dettagli di questi ulteriori episodi criminosi per comprendere appieno l’entità delle attività illecite dei soggetti coinvolti.

Misure Cautelari:
In seguito alle prove raccolte, due dei tre rapinatori sono stati destinati in carcere, mentre il terzo è stato posto ai domiciliari. Le autorità ritengono che questi provvedimenti siano necessari per garantire la sicurezza pubblica e prevenire ulteriori reati da parte dei soggetti coinvolti.