Quattro operatori sanitari presso la struttura Villa dei Fiori di Acerra hanno riportato i primi sintomi della scabbia, confermati successivamente da visite dermatologiche. Gli operatori colpiti includono due ausiliari, un infermiere e un fisioterapista. Aggiornamenti successivi indicano un quinto caso, relativo a un operatore del Pronto Soccorso. Attualmente, tutti e cinque sono a casa in malattia.

Il deputato di Alleanza Verdi Sinistra, Francesco Emilio Borrelli, ha richiesto informazioni alla direzione dell’ASL Napoli 2, convenzionata con la struttura, e ha chiesto l’adozione immediata di provvedimenti per chiarire la situazione. Borrelli ha sottolineato la necessità di verificare se vi siano altri casi di scabbia tra lavoratori o pazienti per prevenire ulteriori diffusione della malattia. Alcuni degli operatori colpiti lavoravano in reparti critici come il Pronto Soccorso e il SUAP, con pazienti in condizioni gravi, immunodepressi o in stato di coma, rendendo fondamentale monitorare costantemente la situazione per prevenire danni aggiuntivi alle persone ricoverate. La direzione dell’ASL Napoli 2 sta indagando sulla questione e valutando le necessarie misure preventive.