Una profonda tristezza ha avvolto l’intera comunità di Mugnano per la tragica morte di Raffaele, un bambino di soli 4 anni, avvenuta presso l’ospedale San Giuliano di Giugliano. Il piccolo è giunto in gravi condizioni e purtroppo è spirato poco dopo il suo arrivo. Le prime indagini hanno indicato che la causa del decesso potrebbe essere stata un soffocamento, forse causato da un giocattolo che il bambino avrebbe messo in bocca, ostruendo le vie respiratorie. La tragedia si è consumata nel pomeriggio di ieri, mentre il bambino si trovava solo con il nonno. Nonostante l’intervento tempestivo dei medici dell’emergenza, purtroppo ogni tentativo di salvarlo è stato vano. La Procura di Napoli Nord ha ordinato l’autopsia e ha avviato indagini immediate per fare luce su quanto accaduto.

Il sindaco di Mugnano, Luigi Sarnataro, ha espresso profondo cordoglio per la perdita del piccolo, proclamando il lutto cittadino e abbassando le bandiere del municipio a mezz’asta. Attraverso un messaggio su Facebook, ha assicurato il supporto e la solidarietà dell’amministrazione comunale alla famiglia colpita da questa terribile tragedia.

Anche il “Comitato Genitori Scuole di Mugnano” ha voluto esprimere la propria partecipazione al dolore dei genitori e della sorellina di Raffaele, affermando che nessuna parola potrà lenire il dolore provocato da questa tragedia. Tuttavia, il comitato si è impegnato ad accompagnare con affetto e preghiere l’anima del piccolo Angelo, affinché possa riposare in pace.