Dal 1° marzo al 2 aprile 2024, le aziende hanno la possibilità di presentare la “Comunicazione per l’accesso” al credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali per l’anno in corso. Questo credito d’imposta è concesso alle imprese che aumentano gli investimenti in pubblicità su stampa quotidiana e periodica, anche online, rispetto all’anno precedente. Il beneficio fiscale è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati, fino a un massimo di 30 milioni di euro, che costituisce il tetto di spesa.

L’incentivo è disciplinato dall’articolo 25-bis del decreto-legge 1° marzo 2022, n. 17, conosciuto come “decreto energia”, convertito con modificazioni dalla legge 27 aprile 2022, n. 34. Questa misura mira a sostenere e promuovere gli investimenti delle imprese nel settore della pubblicità, incoraggiando l’utilizzo di spazi pubblicitari su giornali e riviste sia cartacei che online.