Il mare, nella mattina di sabato sulla spiaggia dei pescatori a Rotonda Diaz, ha restituito la carcassa di una grossa tartaruga marina decapitata. Le foto dell’animale sono scattate da un cittadino che dopo l’avvistamento ha chiamato la stazione zoologica Anton Dorhn e si è rivolto anche alla Guardia Costiera affinché la carcassa fosse recuperata. Le chiamate e le mail inviate non hanno sortito effetto, pertanto il cittadino ha segnalato il tutto al deputato di Alleanza Verdi – Sinistra Francesco Emilio Borrelli che è intervenuto sull’accaduto assieme a Gianni Caselli e Lorenzo Pascucci, consiglieri della municipalità 1 per Europa Verde.

“Chiediamo l’immediato recupero dei resti della testuggine e che sia eseguita l’autopsia per risalire alle cause della morte. La piccola spiaggia di Rotonda Diaz è meta di pescatori, turisti e cittadini ogni giorno. Non è pensabile che tante persone, famiglie e bambini compresi, debbano assistere a questo spettacolo raccapricciante. Si rimuovano immediatamente i resti e si appurino eventuali responsabilità. Dispiace constatare che le segnalazioni agli organi competenti, effettuate dal cittadino questa mattina, siano rimaste senza risposta e con il solito rimbalzo di telefonate a cui non è dato nessun seguito”, hanno così concluso il deputato Borrelli e i consiglieri Caselli e Pascucci.