Due giovanissimi, rispettivamente un 23enne e un 18enne di origini romene, sono denunciati dai Carabinieri della stazione di Carbonara di Nola a seguito di un’operazione che ha rivelato una raccolta di rifiuti non autorizzata. I militari hanno sorpreso i due individui in strada a bordo di un Apecar carico di rifiuti speciali. La targa del veicolo è risultata essere inesistente, e ulteriori verifiche hanno rivelato che il telaio del mezzo era alterato. Nel cassone del veicolo si trovava materiale da smaltire di vario genere, senza alcuna forma di filtro o differenziazione: infissi, barili arrugginiti con residui di vernici, elettrodomestici fuori uso erano solo alcune delle tipologie di rifiuti presenti.

In seguito all’operazione, sia i rifiuti che il veicolo sono sequestrati. I due giovani dovranno rispondere delle accuse di gestione illecita di rifiuti e riciclaggio. L’operazione sottolinea l’importanza del rispetto delle normative ambientali e delle corrette procedure di smaltimento dei rifiuti, evidenziando le conseguenze legali per chiunque si renda responsabile di attività illegali in questo ambito.