Il bonus Meloni 2024, noto anche come Bonus 160 Euro, rappresenta un esonero dall’Assicurazione contro gli Infortuni e per la Vecchiaia dei lavoratori dipendenti (IVS). Questo bonus, applicato in busta paga, è parte del taglio dell’IVS e si riflette nel cedolino NoiPA per i dipendenti della pubblica amministrazione sotto la voce “Esonero IVS”.

L’IVS è una quota obbligatoria detratta mensilmente dal salario dei dipendenti, destinata all’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS). L’esonero parziale dell’IVS, implementato attraverso il bonus Meloni, varia in base al reddito di ciascun dipendente, fornendo un vantaggio netto mensile in termini di maggior disponibilità di denaro nella busta paga.

Il bonus non si applica a tutti i lavoratori, ad esempio, i lavoratori domestici ne sono esclusi. Le percentuali di esonero vengono applicate alle retribuzioni imponibili come segue:

  • 6% per le retribuzioni imponibili fino a 2.692 euro;
  • 7% per le retribuzioni imponibili fino a 1.923 euro.

L’applicazione di queste percentuali quantifica il bonus Meloni, che può raggiungere un massimo di 161,52 euro mensili, al lordo delle ritenute Irpef. Questa misura mira a fornire ai lavoratori dipendenti un maggiore introito mensile attraverso la riduzione dei contributi previdenziali.