Una tragedia ha scosso l’ospedale di Caserta ieri mattina, quando un uomo di 76 anni è precipitato dal terzo piano del Sant’Anna e San Sebastiano, perdendo la vita sul colpo. La vittima, un paziente ricoverato nel reparto di Medicina Generale, è ritrovata nel cortile dell’ospedale intorno alle 7 del mattino, indossando un pigiama. Nonostante l’intervento tempestivo dei soccorsi, purtroppo ogni tentativo di salvare l’uomo è stato vano, poiché era già deceduto al momento del ritrovamento. I carabinieri di Caserta sono giunti sul luogo per effettuare i rilievi necessari, con l’obiettivo di comprendere le circostanze che hanno portato a questa tragica fine.

La prima ipotesi che gli inquirenti stanno esaminando è quella di un gesto estremo compiuto dal paziente. La situazione ha destato sconcerto e tristezza tra il personale ospedaliero e i presenti, ponendo l’attenzione sulla delicata questione della salute mentale e del supporto psicologico necessario in contesti sanitari. L’indagine delle autorità mirerà a fare chiarezza sulla dinamica dell’incidente e a escludere eventuali cause esterne al gesto volontario.