Nelle recenti operazioni di controllo svolte dai carabinieri della stazione di San Giorgio a Cremano sono emersi fatti significativi che hanno portato a denunce e sequestri nel territorio circostante. Durante uno dei controlli di routine, un 17enne è denunciato per il possesso di strumenti da scasso. Insieme a due complici, è sorpreso mentre tentava di forzare un’autovettura parcheggiata. Fortunatamente, l’intervento tempestivo delle forze dell’ordine ha impedito il perpetrarsi del reato, consentendo di bloccare il giovane prima che potesse compiere l’azione. Gli strumenti utilizzati sono sequestrati e il 17enne è regolarmente denunciato per il possesso di attrezzi da scasso.

Parallelamente, un’altra operazione ha portato alla denuncia di un individuo di 50 anni, già noto alle autorità, per il reato di detenzione di droga a fini di spaccio. L’uomo è fermato mentre usciva dalla stazione circumvesuviana di Piazza della Repubblica a bordo di un monopattino elettrico. Il controllo ha portato al sequestro di 12 dosi di eroina e alla sua immediata denuncia per detenzione di sostanze stupefacenti con intenti illegali.

Queste operazioni hanno coinvolto un’ampia area, estendendosi anche ai comuni di Torre del Greco e San Giorgio a Cremano. Durante i controlli, i carabinieri sono riusciti a identificare 130 persone e a esaminare diversi veicoli. In particolare, numerose violazioni al codice della strada sono contestate, principalmente per la guida senza l’uso del casco.

La presenza rafforzata delle forze dell’ordine sul territorio è stata motivata dall’aumento delle persone in strada durante le festività, con l’obiettivo di garantire la sicurezza pubblica e prevenire l’attività criminale. L’attenzione dei carabinieri si è concentrata sulla prevenzione dei reati legati alla detenzione di strumenti da scasso e al traffico di sostanze illecite, dimostrando un impegno costante nella tutela della comunità locale.