C.D.A., un pregiudicato residente ad Eboli, è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione di stupefacenti dopo aver nascosto nel proprio retto due ovuli contenenti 118 grammi di hashish. L’episodio ha avuto luogo martedì sera, quando il malvivente ha accusato un malore e si è recato al pronto soccorso dell’ospedale di Eboli. Gli operatori sanitari, appena hanno compreso la situazione, hanno immediatamente soccorso D’Antonio e hanno avvertito i carabinieri. I militari, giunti sul posto, hanno arrestato il malvivente che, precedentemente detenuto in carcere, aveva ottenuto un permesso premio per trascorrere le festività natalizie con i familiari.

Si è appreso che il pregiudicato aveva l’intenzione di introdurre l’hashish nel carcere nascondendolo nel retto. Tuttavia, l’escamotage è fallito quando gli ovuli contenenti la droga, molto probabilmente, si sono aperti o rotti, causando il malore dell’uomo. I carabinieri hanno immediatamente posto sotto sequestro gli stupefacenti recuperati dai medici nell’ospedale e l’hanno arrestato per il reato di detenzione di droga.