Nelle ultime settimane la cittadina di Poggiomarino è scossa da una serie di furti notturni ai danni dei suoi commercianti. Un’ondata criminale che ha messo in ginocchio alcune attività commerciali, generando preoccupazione e timore tra gli abitanti. I bersagli dei malviventi sembrano variare, spaziando da centri scommesse a tabaccherie, bar e persino farmacie. I commercianti, sempre più sfiduciati, segnalano colpi mirati e velocità d’azione sorprendente da parte di una banda ancora sconosciuta. Il modus operandi della banda sembra essere sempre simile: agire nel cuore della notte, quando la cittadina è immersa nel silenzio. I ladri, mascherati con passamontagna e armati di bastoni e altri strumenti, compresi flex, fanno irruzione nei negozi, compiendo furti fulminei mentre gli allarmi risuonano nell’aria.

Non è chiaro se si tratti di un’unica banda o di gruppi diversi che si stanno alternando nelle azioni criminali. Le forze dell’ordine stanno lavorando incessantemente per risalire agli autori di questi atti vandalici, analizzando i video forniti dai commercianti che, spaventati ma decisi a contrastare questa ondata di criminalità, collaborano con le autorità. Sono infatti già almeno 6 i colpi portati a termine nell’ultimo periodo più altri due non andanti a buon fine.

La paura e la frustrazione stanno crescendo tra i commercianti che vedono a rischio non solo la propria sicurezza, ma anche la sopravvivenza delle proprie attività. Alcuni chiedono un maggiore presidio delle forze dell’ordine nelle ore notturne, sperando così di scoraggiare ulteriori atti criminali e ripristinare un clima di sicurezza per la comunità.