In vista delle festività natalizie, arriva una buona notizia per i pensionati italiani. Il bonus tredicesima potrebbe incrementare le pensioni di 154,94 euro, in base al comma 7 dell’articolo 70 della legge 388 del 23 dicembre 2020. Questo incentivo è destinato ai titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico dell’assicurazione generale obbligatoria o delle forme sostitutive, esclusive ed esonerative della stessa, così come delle forme pensionistiche obbligatorie gestite dagli enti privatizzati, come stabilito dal d.lgs 509/1994.

Requisiti per ottenere il bonus tredicesima
Per poter beneficiare di questo bonus, è necessario soddisfare alcuni requisiti. L’importo annuo lordo della pensione non deve superare il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti, che nel 2023 è pari a 7.328,62 euro. Questo significa che il beneficio sarà riconosciuto a coloro il cui importo complessivo della pensione non supera tale cifra.

Chi ha diritto al bonus tredicesima

Il bonus tredicesima è destinato ai titolari di tutte le pensioni erogate dall’INPS, ad eccezione dei trattamenti assistenziali come pensioni e assegni sociali, nonché delle pensioni dei dipendenti degli enti creditizi, dei dirigenti d’azienda e dei trattamenti non aventi natura di pensione.

Funzionamento e limiti di reddito

L’erogazione dell’importo aggiuntivo varia in base al totale delle pensioni percepite:

Se l’importo complessivo delle pensioni per il 2020 è inferiore o uguale a 6.695,91 euro (trattamento minimo anno 2020), al pensionato spetta l’intero importo aggiuntivo, purché siano soddisfatti i limiti reddituali suoi e del coniuge/unito civile.
Con l’importo complessivo delle pensioni per il 2020 è compreso tra 6.695,91 e 6.850,85 euro, al pensionato spetta la differenza tra 6.850,85 euro e l’importo delle pensioni, sempre che siano soddisfatte le condizioni reddituali proprie e del coniuge/unito civile.
Se l’importo complessivo delle pensioni per il 2020 (con maggiorazioni sociali e incremento) supera i 6.850,85 euro, la somma non viene attribuita.
Per poter accedere al bonus, i redditi personali non devono superare l’importo di 10.043,87 euro, che si alza a 20.087,73 euro se si considera il reddito coniugale. Tuttavia, il limite personale di reddito non deve superare i 10.043,87 euro (anno 2020).

Erogazione del bonus tredicesima

L’importo aggiuntivo viene erogato d’ufficio a dicembre, se spettante. Tuttavia, nel caso in cui siano presenti i requisiti necessari, il pensionato può presentare un’apposita domanda di ricostituzione della pensione, accedendo al servizio online con le proprie credenziali.

Questo bonus, oltre a rappresentare un aiuto finanziario per i pensionati, evidenzia l’attenzione e la sensibilità del sistema previdenziale verso coloro che hanno contribuito al tessuto sociale del Paese.