L’Italia sta affrontando un’ondata di caldo eccezionale, con temperature sopra la media stagionale e un’afa che sta mettendo alla prova la resistenza dei cittadini. Le previsioni indicano che questa canicola raggiungerà il suo culmine entro la fine della settimana, con temperature che potrebbero addirittura battere alcuni record storici. Tuttavia, un cambiamento meteorologico sta già aspettando dietro l’angolo. Secondo Antonio Sanò, fondatore del sito www.iLMeteo.it, un ciclone proveniente dalle Isole Britanniche avrà un impatto significativo sul clima italiano. Questo ciclone porterà un calo repentino delle temperature, iniziando dal Nord Italia e propagandosi verso il resto del paese. Si prevedono forti temporali e grandinate con chicchi di dimensioni considerevoli.

Le temperature attese prima del cambiamento saranno notevolmente alte. Si prevedono punte di calore impressionanti, come i 40°C a Firenze e i 39°C a Grosseto. Anche molte altre città si troveranno con temperature eccezionalmente elevate: 38°C a Ferrara, Roma, Napoli e Viterbo; 37°C ad Aosta, Bolzano, Milano, Torino e Verona; 36°C a Bergamo, Bologna, Foggia e Padova. Anche le notti non porteranno sollievo, con temperature che si manterranno sui 22-23°C poco prima dell’alba.

La situazione cambierà drasticamente a partire dalla domenica. L’anticiclone proveniente dall’Africa perderà rapidamente intensità mentre il ciclone dall’Europa del Nord entrerà in collisione con l’aria più calda. Questa interazione causerà l’esplosione di temporali intensi e grandinate. Le piogge interesseranno inizialmente le Alpi e poi si sposteranno nelle pianure del Piemonte e della Lombardia, raggiungendo il Nordest nel corso della serata.

La previsione è che le temperature possano diminuire di 12-15°C rispetto ai livelli elevati dei giorni precedenti. L’inizio della prossima settimana vedrà un’estensione delle precipitazioni e dei temporali al Centro Italia, mentre il Sud dovrà ancora aspettare.