TipologiaConcorso
Tipologia ContrattoAssunzione
Posti17
Fonte:Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 49 del 30-06-2023
Sintesi:SEGRETARIATO GENERALE DELLA GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA CONCORSO (Scad. 30-07-2023) Concorso pubblico, per titoli e prova scritta, per la copertura di diciassette posti di funzionario amministrativo, di un posto di funzionario infor …
Ente:SEGRETARIATO GENERALE DELLA GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA
Regione:LAZIO
Provincia:ROMA
Comune:ROMA
Data di inserimento:30-06-2023
Data Scadenza bando30-07-2023

 

SEGRETARIATO GENERALE DELLA GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA

CONCORSO (Scad. 30-07-2023)

Concorso pubblico, per titoli e prova scritta, per la copertura di diciassette posti di funzionario amministrativo, di un posto di funzionario informatico e di dieci posti di assistente informatico, a tempo pieno e determinato della durata di trenta mesi, per il supporto delle linee di progetto di competenza della Giustizia amministrativa ricomprese nel Piano nazionale per la ripresa e la resilienza.

 

IL SEGRETARIO GENERALE

 

Visto il decreto-legge 9  giugno  2021,  n.  80,  recante  misure

urgenti per il rafforzamento  della  capacita’  amministrativa  delle

pubbliche  amministrazioni  funzionali   all’attuazione   del   Piano

nazionale di ripresa e resilienza (PNRR)  e  per  l’efficienza  della

giustizia, e  in  particolare  il  Capo  II  del  titolo  II  nonche’

l’Allegato 3;

Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme

generali  sull’ordinamento   del   lavoro   alle   dipendenze   delle

amministrazioni pubbliche e successive modifiche e integrazioni;

Vista la legge 27 aprile 1982, n. 186, concernente  l’ordinamento

della giurisdizione amministrativa e del personale di  segreteria  ed

ausiliario del Consiglio di  Stato  e  dei  Tribunali  amministrativi

regionali;

Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241 e  successive  modifiche  ed

integrazioni, concernente nuove  norme  in  materia  di  procedimento

amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi;

Vista la legge 28 marzo 1991, n. 120, concernente norme in favore

dei privi della vista per l’ammissione ai pubblici concorsi;

Vista la  legge  5  febbraio  1992,  n.  104,  per  l’assistenza,

l’integrazione sociale  e  i  diritti  delle  persone  portatrici  di

handicap;

Visto il decreto del Presidente  del  Consiglio  dei  ministri  7

febbraio 1994, n. 174, con il quale e’ stato adottato il  regolamento

recante  norme  sull’accesso  dei  cittadini   degli   Stati   membri

dell’Unione europea ai posti  di  lavoro  presso  le  amministrazioni

pubbliche;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9  maggio  1994,

  1. 487, recante norme regolamentari sull’accesso agli impieghi nelle

pubbliche amministrazioni e le modalita’ di svolgimento dei concorsi,

dei concorsi unici e delle altre forme  di  assunzione  nei  pubblici

impieghi;

Vista la legge 12 marzo 1999, n. 68, recante norme per il diritto

al lavoro dei disabili;

Visto il decreto del  Presidente  della  Repubblica  28  dicembre

2000,  n.  445,  contenente  il  testo   unico   delle   disposizioni

legislative   e   regolamentari   in   materia   di    documentazione

amministrativa, come modificato dall’art. 15, comma 1, della legge 12

novembre 2011, n. 183;

Visto il regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo  e  del

Consiglio, del 27 aprile  2016,  relativo  al  trattamento  dei  dati

personali, nonche’ alla libera circolazione di tali dati (regolamento

generale  sulla  protezione  dei  dati),  di  seguito  denominato  il

«regolamento»;

Visto il decreto legislativo 30  giugno  2003,  n.  196,  recante

«Codice in materia di protezione dei dati personali», come modificato

dal decreto legislativo 10 agosto 2018, n. 101, recante  disposizioni

di «adeguamento dell’ordinamento nazionale  al  regolamento  (UE)  n.

2016/679»;

Vista la legge 9 gennaio 2004, n. 4,  recante  «Disposizioni  per

favorire e semplificare l’accesso degli  utenti  e,  in  particolare,

delle persone con  disabilita’  agli  strumenti  informatici»  ed  il

relativo  regolamento  di  attuazione,  adottato  con   decreto   del

Presidente della Repubblica 1° marzo 2005, n. 75;

Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante «Codice

dell’amministrazione digitale»;

Visto il decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198,  recante  il

Codice delle pari opportunita’ tra uomo e donna, a norma dell’art.  6

della legge 28 novembre 2005, n. 246;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 12 aprile  2006,

  1. 184, recante «regolamento recante disciplina in materia di accesso

agli atti amministrativi»;

Visto il decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, in  materia

di ottimizzazione  della  produttivita’  del  lavoro  pubblico  e  di

efficienza e trasparenza delle Pubbliche amministrazioni;

Visto l’art. 1014, comma 3,  del  decreto  legislativo  15  marzo

2010, n. 66, recante «Codice dell’ordinamento militare», che  prevede

la riserva obbligatoria del trenta per cento dei posti in favore  dei

militari congedati senza demerito;

Vista la legge 6 novembre 2012, n. 190, recante «Disposizioni per

la prevenzione e la repressione della corruzione  e  dell’illegalita’

nella pubblica amministrazione»;

Visto il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33,  e  successive

modificazioni ed integrazioni,  recante  «Riordino  della  disciplina

riguardante  il  diritto  di  accesso  civico  e  gli   obblighi   di

pubblicita’, trasparenza e diffusione di informazioni da parte  delle

pubbliche amministrazioni»;

Vista la legge 19 giugno 2019, n. 56, recante «Interventi per  la

concretezza  delle  azioni  delle  Pubbliche  amministrazioni  e   la

prevenzione dell’assenteismo»;

Visto  l’art.  73  del  decreto-legge  21  giugno  2013,  n.  69,

convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98;

Visto l’art. 37, comma 11, del decreto-legge 6  luglio  2011,  n.

98, convertito, con modificazioni, dalla legge  15  luglio  2011,  n.

111;

Visto  l’art.  16-octies,  commi   1-bis   e   1-quinquies,   del

decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni,

dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, come  modificato  dall’art.  50

del  decreto-legge  24  giugno   2014,   n.   90,   convertito,   con

modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114;

Visto l’art. 53-ter della legge 27 aprile 1982, n. 186,  inserito

dall’art. 8, comma 1, del  decreto-legge  31  agosto  2016,  n.  168,

convertito, con modificazioni, dalla legge 25 ottobre 2016, n. 197;

Visti  i  contratti  collettivi  nazionali  vigenti  relativi  al

personale del comparto funzioni centrali;

Vista  la  declaratoria  dei   profili   professionali   di   cui

all’Allegato III del citato decreto-legge 9 giugno 2021, n. 80;

Visto   il   regolamento   di   organizzazione    degli    uffici

amministrativi della giustizia amministrativa, adottato  con  decreto

del Presidente del Consiglio di Stato n. 251 del  22  dicembre  2020,

registrato dalla Corte dei conti in data 30 dicembre 2020;

Visto il decreto  n.  198  del  14  giugno  2021  del  segretario

generale  della  giustizia  amministrativa  di  determina  a  bandire

concorsi pubblici, per titoli e prova scritta, per il reclutamento  a

tempo pieno  e  determinato  di  un  primo  scaglione  di  centoventi

funzionari  amministrativi  (Area  III  –   F1);   sette   funzionari

informatici (Area III – F1); tre funzionari statistici  (Area  III  –

F1) e trentotto assistenti informatici (Area II – F2);

Visto il decreto n.  362  del  25  ottobre  2021  del  segretario

generale  della  giustizia  amministrativa  di   approvazione   delle

graduatorie di merito delle commissioni esaminatrici per la selezione

a tempo determinato di  centoventi  funzionari  amministrativi  (cod.

concorso  «GA100»),  sette  funzionari  informatici  (cod.   concorso

«GA200»),  tre  funzionari  statistici  (cod.  concorso  «GA300»)   e

trentotto assistenti informatici (cod. concorso «GA400»), di  cui  al

bando del segretario generale della giustizia amministrativa  del  21

giugno 2021;

Visto il decreto-legge del  6  novembre  2021,  n.  152,  recante

«Disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa

e resilienza (PNRR) e per la prevenzione delle infiltrazioni mafiose»

e, in particolare, l’art. 35, comma 7;

Visto il decreto del Ministro per la pubblica amministrazione  di

concerto con il Ministro del lavoro e delle politiche  sociali  e  il

Ministro  per  le  disabilita’  9  novembre  2021,  pubblicato  nella

Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – Serie generale, n. 307

del 28 dicembre 2021, che – ai sensi dell’art. 3,  comma  4-bis,  del

decreto-legge 9 giugno 2021, n.  801,  convertito  con  modificazioni

dalla legge 6 agosto 2021, n. 113 – individua le modalita’  attuative

per assicurare nelle prove  scritte  dei  concorsi  pubblici  indetti

dalle  amministrazioni  ivi  specificate  ai  soggetti  con  disturbi

specifici dell’apprendimento (DSA) la possibilita’ di sostituire tali

prove con un colloquio orale o di utilizzare  strumenti  compensativi

per le difficolta’ di lettura, di scrittura o di calcolo, nonche’  di

usufruire di un prolungamento dei tempi stabiliti per lo  svolgimento

delle medesime prove;

Visto il decreto n. 478  del  29  dicembre  2021  del  segretario

generale della giustizia amministrativa  con  il  quale  –  all’esito

della procedura avviata con il citato decreto n. 382 del 10  novembre

2021 – e’ stata bandita, ai sensi del citato decreto-legge 6 novembre

2021,  n.  152,  una  nuova  procedura  per  l’assunzione   a   tempo

determinato delle unita’ residue,  mediante  concorso  pubblico,  per

titoli  e  prova  scritta,  per  il  reclutamento  a  tempo  pieno  e

determinato  di  sei  assistenti   informatici,   Area   II,   fascia

retributiva F2 (cod. concorso «GA400»),  a  completamento  del  primo

scaglione  di  complessive   centosessantotto   unita’   di   addetti

all’Ufficio del Processo per il supporto delle linee di  progetto  di

competenza  della  giustizia  amministrativa  ricomprese  nel   Piano

nazionale di ripresa e resilienza;

Visto il decreto  n.  18  del  20  gennaio  2022  del  segretario

generale  della  giustizia  amministrativa  di   riformulazione   del

suddetto bando del 29 dicembre 2021;

Visto il decreto  n.  124  del  10  maggio  2022  del  segretario

generale  della  giustizia  amministrativa  di   approvazione   delle

graduatorie di merito per il reclutamento, con contratto di lavoro  a

tempo  pieno  e  determinato  della  durata  di  trenta   mesi,   non

rinnovabile, di sei assistenti informatici, Area  II  –  F2,  per  il

supporto delle  linee  di  progetto  di  competenza  della  giustizia

amministrativa ricomprese nel Piano nazionale per  la  ripresa  e  la

resilienza, ai sensi dell’art. 11, comma 1, del decreto-legge  del  9

giugno 2021 n. 80, convertito con la legge n. 113 del 6 agosto 2021;

Visto il decreto n.  209  del  4  novembre  2022  del  segretario

generale della  giustizia  amministrativa,  con  il  quale  e’  stata

avviata, ai sensi del citato art. 35, comma 7,  del  decreto-legge  6

novembre 2021, n. 152, una nuova procedura per l’assunzione  a  tempo

determinato delle unita’ residue,  mediante  concorso  pubblico,  per

titoli  e  prova  scritta,  per  il  reclutamento  a  tempo  pieno  e

determinato di  undici  funzionari  amministrativi  e  un  assistente

informatico, a  completamento  del  primo  scaglione  di  complessive

centosessantotto unita’ di addetti all’Ufficio del  Processo  per  il

supporto delle  linee  di  progetto  di  competenza  della  giustizia

amministrativa  ricomprese  nel  Piano   nazionale   di   ripresa   e

resilienza;

Visto il decreto n. 4 del 12 gennaio 2023 del segretario generale

della giustizia amministrativa di approvazione delle  graduatorie  di

merito per il completamento del reclutamento del primo  scaglione  di

complessive  centosessantotto  unita’  di  addetti  all’ufficio   del

processo per il supporto delle linee di progetto di competenza  della

giustizia amministrativa ricomprese nel Piano nazionale di ripresa  e

resilienza, mediante l’assunzione di undici funzionari amministrativi

e di un assistente informatico;

Considerato che allo stato, ai fini dell’integrale copertura  del

primo  scaglione  di  centosessantotto  unita’   di   personale   non

dirigenziale, sussistono carenze per diverse  sedi  relativamente  ai

profili professionali di diciassette  funzionari  amministrativi,  di

dieci assistenti informatici, nonche’ una carenza relativa al profilo

professionale di funzionario informatico;

 

Decreta:

 

Art. 1

 

Posti a concorso

 

  1. E’ indetto il seguente concorso pubblico, per titoli e  prova

scritta, per il completamento  del  reclutamento,  a  tempo  pieno  e

determinato,   di   centosessantotto   unita’   di   personale    non

dirigenziale, facenti parte del primo scaglione  del  contingente  da

assumere  a  norma  dell’art.  11,  comma  1,  del  titolo   II   del

decreto-legge 9 giugno 2021, n. 80, da assegnare agli uffici  per  il

processo nella misura e con il profilo di seguito indicati:

  1. a) diciassette funzionari amministrativi, ex Area III,  fascia

retributiva F1 (cod. concorso «GA100»);

  1. b) un funzionario informatico, ex Area III, fascia retributiva

F1 (cod. concorso «GA200»);

  1. c) dieci assistenti informatici, ex Area II, fascia retributiva

F2 (cod. concorso «GA400»).

  1. Le  unita’  di  completamento,  di  cui  al  comma  1,   sono

distribuite presso le sedi degli uffici giudiziari e centrali, per il

potenziamento degli uffici del  processo,  ai  fini  della  riduzione

delle pendenze e per  il  monitoraggio  della  progressiva  riduzione

dell’arretrato, come di seguito indicato:

  1. a) diciassette  funzionari   amministrativi   (cod.   concorso

«GA100»), da assegnare all’Ufficio per il Processo presso le seguenti

sedi:

  1. i) Consiglio di Stato, Sezioni giurisdizionali, cinque posti;
  2. ii) Tribunale amministrativo regionale per il Lazio, sede di

Roma, dodici posti;

  1. b) un funzionario  informatico  (cod.  concorso  «GA200»),  da

assegnare al Consiglio di Stato, Servizio per l’informatica;

  1. c) dieci assistenti informatici  (cod.  concorso  «GA400»)  da

assegnare all’ufficio per il processo presso le seguenti sedi:

  1. i) Consiglio di Stato, Sezioni giurisdizionali, due posti;
  2. ii) Tribunale amministrativo regionale per il Lazio, sede di

Roma, quattro posti;

iii) Tribunale amministrativo  regionale  per  la  Lombardia,

sede di Milano, un posto;

  1. iv) Tribunale  amministrativo  regionale  per  la  Campania,

sezione staccata di Salerno, un posto;

  1. v) Tribunale amministrativo regionale per la Sicilia, sezione

staccata di Catania, due posti.

  1. La durata del rapporto di lavoro e’ pari a trenta mesi, fatta

salva la possibilita’ di proroga a trentasei mesi in adeguamento alla

durata di detto rapporto a quello degli altri dipendenti PNRR assunti

con il «primo scaglione», se agli  stessi  la  durata  dovra’  essere

prorogata ai sensi  dell’art.  10,  comma  2,  del  decreto-legge  24

febbraio 2023, n. 13 convertito, con modificazioni,  dalla  legge  21

aprile 2023, n. 41.

 

TipologiaConcorso
Tipologia ContrattoAssunzione
Posti10
Fonte:Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 49 del 30-06-2023
Sintesi:UNIVERSITA’ DI CAGLIARI CONCORSO (Scad. 30-07-2023) Selezione pubblica per la copertura di dieci posti di ricercatore, a tempo determinato della durata di tre anni e pieno, vari settori concorsuali e Dipartimenti. …
Ente:UNIVERSITA’ DI CAGLIARI
Regione:SARDEGNA
Provincia:CAGLIARI
Comune:CAGLIARI
Data di inserimento:30-06-2023
Data Scadenza bando30-07-2023

 

UNIVERSITA’ DI CAGLIARI

CONCORSO (Scad. 30-07-2023)

Selezione pubblica per la copertura di dieci posti di ricercatore, a tempo determinato della durata di tre anni e pieno, vari settori concorsuali e Dipartimenti.

 

Si comunica che presso questa Universita’  e’  indetta  selezione

pubblica per il  reclutamento  di  dieci  ricercatori/ricercatrici  a

tempo determinato e a tempo pieno, mediante stipula di  un  contratto

triennale di lavoro subordinato, ai  sensi  dell’art.  24,  comma  3,

tipologia b), della legge 30 dicembre 2010, n.  240  e  dell’art.  3,

comma 1, lettera b) del  vigente  «Regolamento  per  l’assunzione  di

ricercatori e ricercatrici a tempo determinato  presso  l’Universita’

degli studi di Cagliari», presso i  seguenti  Dipartimenti  –  codice

selezione: rtdb_23D_0623.

 

TipologiaConcorso
Tipologia ContrattoAssunzione
Posti6
Fonte:Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 49 del 30-06-2023
Sintesi:UNIVERSITA’ DI PARMA CONCORSO (Scad. 30-07-2023) Procedure di selezione per la copertura di sei posti di ricercatore a tempo determinato di durata triennale e pieno, per vari settori concorsuali e Dipartimenti. …
Ente:UNIVERSITA’ DI PARMA
Regione:EMILIA ROMAGNA
Provincia:PARMA
Comune:PARMA
Data di inserimento:30-06-2023
Data Scadenza bando30-07-2023

 

UNIVERSITA’ DI PARMA

CONCORSO (Scad. 30-07-2023)

Procedure di selezione per la copertura di sei posti di ricercatore a tempo determinato di durata triennale e pieno, per vari settori concorsuali e Dipartimenti.

 

Si comunica che, presso l’Universita’ degli studi di  Parma,  con

decreto rettorale n. 1112/2023, prot. 156259 del 19 giugno 2023, sono

indette procedure pubbliche di selezione, per il reclutamento di  sei

ricercatori a tempo determinato, destinatario di contratti di  lavoro

subordinato, di durata triennale, al fine di  svolgere  attivita’  di

ricerca, di didattica e di didattica integrativa, ai sensi  dell’art.

24, comma 3, lettera b), della legge 30 dicembre 2010, n.  240,  come

di seguito riportato:

sede  di  servizio:  Dipartimento  di  discipline  umanistiche,

sociali e delle imprese culturali:

posti: uno – in regime di impegno a tempo pieno;

settore concorsuale: 10/D1 – Storia antica;

profilo: settore scientifico-disciplinare: L-ANT/02 –  Storia

greca;

posti: uno – in regime di impegno a tempo pieno;

settore  concorsuale:  10/F3  –   Linguistica   e   filologia

italiana;

profilo:  settore  scientifico-disciplinare:  L-FIL-LET/13  –

Filologia della letteratura italiana;

posti: uno – in regime di impegno a tempo pieno;

settore  concorsuale:  10/C1  –   Teatro,   musica,   cinema,

televisione e media audiovisivi;

profilo: settore scientifico-disciplinare: L-ART/06 – Cinema,

fotografia e televisione;

sede  di  servizio:  Dipartimento  di   giurisprudenza,   studi

politici e internazionali:

posti: uno – in regime di impegno a tempo pieno;

settore concorsuale: 14/B1 – Storia delle  dottrine  e  delle

istituzioni politiche;

profilo: settore scientifico-disciplinare:  SPS/02  –  Storia

delle dottrine politiche;

posti: uno – in regime di impegno a tempo pieno;

settore concorsuale: 14/C1 – Sociologia generale;

profilo:   settore   scientifico-disciplinare:    SPS/07    –

Sociologia generale;

sede di servizio: Dipartimento di scienze degli alimenti e  del

farmaco;

posti: uno – in regime di impegno a tempo pieno;

settore concorsuale: 07/I1 – Microbiologia agraria;

profilo:   settore   scientifico-disciplinare:    AGR/16    –

Microbiologia agraria.

Il bando relativo  alla  procedura  selettiva  di  cui  sopra  e’

disponibile sul sito web istituzionale dell’Universita’  degli  studi

di Parma: http://www.unipr.it/_- Ateneo –  alla  sezione  Concorsi  e

mobilita’ –  Personale  docente  –  Procedure  di  reclutamento:  per

ricercatori a tempo determinato L. 240/2010,  nonche’  sul  sito  del

Ministero dell’universita’ e della ricerca e  su  quello  dell’Unione

europea.

La domanda di partecipazione alla selezione di cui  sopra  dovra’

essere prodotta con le modalita’ di cui all’art. 3 del bando, entro e

non oltre trenta giorni, decorrenti dal giorno successivo  alla  data

di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta  Ufficiale  della

Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami».

Eventuali informazioni o chiarimenti in merito alle modalita’  di

presentazione della domanda  possono  essere  richiesti  alla  sig.ra

Enrica Martini – servizio ricercatori – UO Amministrazione  personale

docente  dell’area  dirigenziale   personale   e   organizzazione   –

dell’Universita’ degli studi di Parma, tel. 0521034299 – 0521905259 –

0521034630 – e-mail: enrica.martini@unipr.it.

 

TipologiaConcorso
Tipologia ContrattoAssunzione
Posti6
Fonte:Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 49 del 30-06-2023
Sintesi:AZIENDA OSPEDALIERA SAN PIO DI BENEVENTO CONCORSO (Scad. 30-07-2023) Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di sei posti di dirigente medico, disciplina di medicina d’emergenza-urgenza. …
Ente:AZIENDA OSPEDALIERA SAN PIO DI BENEVENTO
Regione:CAMPANIA
Provincia:BENEVENTO
Comune:BENEVENTO
Data di inserimento:30-06-2023
Data Scadenza bando30-07-2023

 

AZIENDA OSPEDALIERA SAN PIO DI BENEVENTO

CONCORSO (Scad. 30-07-2023)

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di sei posti di dirigente medico, disciplina di medicina d’emergenza-urgenza.

 

Si comunica che con deliberazione n. 442 del 18  maggio  2023  e’

indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, per la  copertura  di

sei   posti   di   dirigente   medico    disciplina    di    medicina

d’emergenza-urgenza.

Il  termine  per  la  presentazione   delle   domande,   la   cui

acquisizione avviene esclusivamente mediante piattaforma informatica,

accessibile  all’indirizzo   https://aosanpio.iscrizioneconcorsi.it/,

scade il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione  del

presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana  –

4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» e nel caso sia festivo il primo

giorno feriale successivo.

Il testo integrale del bando con l’indicazione  dei  requisiti  e

delle modalita’ di  partecipazione  al  concorso  e’  pubblicato  nel

Bollettino Ufficiale della Regione Campania 12  giugno  2023,  numero

Il   bando   e’   altresi’   disponibile   sul   sito   aziendale

http://aosanpio.it/ nella sezione Bandi di  Concorso.  Per  ulteriori

informazioni rivolgersi all’U.O.C. risorse umane –  ufficio  concorsi

dell’A.O. «San Pio», via dell’Angelo n. 1  –  82100  Benevento  (tel.

0824/57556, dalle ore 11,00 alle 13,00).