Rapina un centro scommesse insieme a due complici e colpisce il titolare con un martello, prima di venire investito da un’auto. E’ successo a Napoli, dove i Carabinieri hanno arrestato un 50enne già noto alle forze dell’ordine. I tre rapinatori sono entrati in un centro scommesse in corso Marianella armati di martello, coltello e pistola, riuscendo a portare via 6mila euro. Durante la rapina, il titolare del centro scommesse è stato picchiato e colpito anche con il martello. I tre sono fuggiti ma non sono riusciti a entrare in auto perché uno di loro è stato investito da un altro veicolo proveniente dal senso opposto. I Carabinieri, arrivati sul posto pochi istanti dopo, lo hanno trovato a terra.

L’uomo, che stringeva ancora il martello tra le mani, è stato arrestato. In attesa del giudizio di convalida, ora è ricoverato all’ospedale Cardarelli per una frattura al femore sinistro. Proseguono le indagini dei Carabinieri per identificare e rintracciare gli altri componenti del gruppo, scappati con la refurtiva.