Si svolgerà dal 27 giugno al 2 luglio la terza edizione del Pompei Street Festival; la kermesse, per volontà dell’Amministrazione comunale della città degli Scavi, tiene al centro del progetto la promozione culturale e quella turistica che, nella giornata inaugurale, saranno promosse in un convegno con il ministro del Turismo, Daniela Santanchè, il consigliere del ministro della Cultura, l’economista Gianni Lepre e il direttore del Parco Archeologico, Gabriel Zuchtriegel. La manifestazione è sostenuta dal sindaco, Carmine Lo Sapio, ideata dall’artista Nello Petrucci e realizzata da Art and Change “Pompei Street Festival – dicono gli organizzatori – è un evento unico che utilizza la forza espressiva della Street Art, con la realizzazione di opere ispirate a temi sociali e ambientali, per la realizzazione di una riqualificazione del territorio e leva di promozione turistica.

Allo stesso tempo, invia un messaggio ai giovani, cittadini e visitatori, per avvicinarli alla cultura e alle radici storiche del Paese che a Pompei trovano, specie nel Parco Archeologico, valide testimonianze”. Resilienza e Armonia saranno i temi che animeranno le creazioni degli street artist. I 23 artisti coinvolti realizzeranno un museo a cielo aperto grazie ai live show per le vie di Pompei. Diciotto le Nazioni rappresentate dei 5 Continenti. Il programma si avvale di altre arti: musica, cinema e mostre insieme con workshop con le scolaresche. A.A.A.: Archeologia Ambiente Arte sono i principali temi ai quali sarà dedicata la programmazione della sezione cinema con il concorso internazionale di corti e docufilm del Pompei Street Festival con la direzione artistica del filmmaker Egidio Carbone Lucifero.

All’interno del Museo Temporaneo d’Impresa momenti di incontro-spettacolo riservati alle scuole, proiezioni di film per il cinema, ospiti e testimonianze. Tre concerti saranno al centro del focus musica. Frankie Hi-NRG (30 giugno), la dance/elettronica dei Planet Funk (primo luglio) e Raiz che omaggerà il cantautore Sergio Bruni (2 luglio), animeranno le serate del festival. DJ Set animeranno, prima dei concerti, le notti pompeiane.