Subito dopo il triplice fischio di Udine con il Napoli laureatosi campione d’Italia, a Nonantola, comune di 16mila anime alle porte di Modena, giovedì sera le campane hanno suonato a festa. Ma né il parroco, don Alberto Zironi, che peraltro non nasconde la propria simpatia sportiva per la Juventus, né i pochi in possesso delle chiavi per poter azionarle quelle campane riescono a darsi una spiegazione su chi potrebbe averle fatte suonare per celebrare il trionfo calcistico della squadra di Luciano Spalletti. Fra chi scomoda San Gennaro e chi ‘la mano di Dio’ di Diego Armando Maradona, l’episodio è diventato un vero e proprio giallo di provincia, che oggi ricostruisce il Resto del Carlino.

“Il problema – racconta don Zironi – è che io l’altro ieri ero fuori Nonantola e a quell’ora, intorno alle 23, non ho dato alcun ordine di suonare le campane, ci mancherebbe. Al momento è ancora un mistero e stiamo cercando il responsabile, anche se i pochi che hanno le chiavi mi hanno giurato di non essere stati”. Aggiunge sempre il parroco sull’insolito episodio: “Ho ricevuto diverse chiamate dai parrocchiani che mi chiedevano spiegazioni, ma non mi sarei mai sognato di fare una cosa del genere, neanche per la Juve…”, assicura Zironi.