E’ di origine dolosa l’incendio appiccato questa notte all’auto del sindaco di Nola (NAPOLI), Carlo Buonauro, nella villetta bifamiliare dove vive assieme alla madre e alla sorella che ha tre bambini. Lo hanno accertato i vigili del fuoco intervenuti questa notte, che hanno potuto appurare che l’auto e lo scooter sono cosparsi di un liquido infiammabile contenuto in una tanica ritrovata nei pressi del luogo dove è avvenuto l’incendio. Le fiamme hanno provocato la compromissione della facciata, e sono in corso controlli per verificare anche eventuali danni strutturali. L’edificio è dichiarato in parte inagibile.

Secondo quanto si è appreso, il sindaco ed i suoi familiari si sono svegliati quando il fumo ha cominciato ad invadere le camere da letto che affacciano proprio sul porticato dove erano parcheggiati i veicoli, in prossimità, tra l’altro, di un impianto a gas. I residenti della villetta hanno lasciato l’abitazione ed atteso l’intervento dei vigili del fuoco.