L’Istituto Nazionale Previdenza Sociale (INPS) ha integrato le informazioni sui bonus sociali per luce e gas nel nuovo Portale delle Famiglie. Si tratta di una nuova funzionalità che permette di monitorare i passaggi che attivano le misure per l’elettricità e il gas. La nuova versione del portale integra dati e funzionalità legate ai bonus sociali, che permettono ai beneficiari di controllare la propria situazione. All’interno dell’homepage è stata aggiunta una nuova funzionalità chiamata “Informazioni bonus sociali”, che fornisce informazioni sul protocollo DSU, l’anno di presentazione e la data di trasmissione.

Hanno diritto ai bonus sociali per la fornitura di luce e gas nel 2023 le famiglie con un ISEE fino a 15.000 euro, con almeno quattro figli a carico e un ISEE fino a 20.000 euro, o che sono titolari del Reddito di Cittadinanza (RDC) o della Pensione di Cittadinanza (PDC).

L’INPS trasmette infatti periodicamente al Sistema Informatico Integrato (SII) alcuni dati dei cittadini, tra cui l’importo ISEE. Il SII, gestito da Acquirente Unico Spa, si occupa di gestire lo Sportello per il Consumatore, fornendo informazioni e assistenza al consumatore dell’energia elettrica, dell’acqua e del gas per conto dell’ARERA. L’Acquirente Unico inoltra ai fornitori di servizi i nomi dei cittadini che hanno diritto ai bonus sociali.

La funzionalità “Informazioni bonus sociali” all’interno del Portale delle Famiglie INPS permette ai beneficiari di verificare la data di trasmissione della Dichiarazione Sostitutiva Unica dall’INPS all’Acquirente Unico. In questo modo, gli utenti possono visualizzare facilmente le informazioni sulle misure sociali e verificare se hanno i requisiti per usufruirne durante l’anno in corso.