Il bonus nido 2023 è un incentivo economico destinato alle famiglie con figli di età fino a 3 anni, compiuti tra il mese di gennaio e di agosto 2023, per sostenere le spese di frequenza degli asili nido pubblici e privati, nonché per le forme di assistenza domiciliare. La presentazione della domanda può essere effettuata online sul sito web dell’INPS a partire dal 27 febbraio 2023 e fino al 31 dicembre 2023. L’importo massimo erogabile è pari a 3.000 euro e dipende dall’ISEE minorenni.

I requisiti per accedere al bonus nido 2023 sono:

la cittadinanza italiana o di un Paese membro dell’Unione Europea, il permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, le carte di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione europea, la carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza dell’Unione europea, lo status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria;
la residenza in Italia;
il genitore che presenta la domanda deve sostenere l’onere del pagamento della retta dell’asilo nido del figlio;
il genitore che presenta la domanda deve avere la stessa residenza del figlio per ottenere il contributo per forme di assistenza domiciliare.
L’importo massimo erogabile dipende dall’ISEE minorenni e varia da un minimo di 136,37 euro per 11 mensilità per ISEE minorenni di importo superiore a 40.001 euro, fino ad un massimo di 272,73 euro per 11 mensilità per ISEE minorenni di importo fino a 25.000 euro.

Inoltre, è previsto un contributo per le forme di supporto presso la propria abitazione, che viene concesso previa presentazione di un attestato rilasciato dal pediatra che attesta l’impossibilità del bambino a frequentare gli asili nido a causa di una grave patologia cronica. In questo caso gli importi massimi erogabili variano da un minimo di 1.500 euro a un massimo di 3.000 euro, a seconda dell’ISEE minorenni.