La Sea-eye 4, una nave della Ong tedesca, è diretta a Napoli con a bordo 109 migranti, dopo che ieri l’assegnazione del porto di Pesaro è finita annullata. Il tracciato di Vesselfinder mostra la nuova rotta dell’imbarcazione, che è stata protagonista di due soccorsi drammatici nel Mediterraneo centrale nella notte tra giovedì e venerdì. Durante questi eventi, due persone sono morte poco prima che la nave giungesse ai luoghi del naufragio. Inizialmente, il porto di Pesaro era assegnato come destinazione per l’approdo della nave, ma il Ministero degli Interni ha deciso di annullare questa decisione. Il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, ha espresso la propria disponibilità ad accogliere i migranti in una “accoglienza seria e diffusa”, ma ha sottolineato che sarebbe stato più umano sbarcare in un porto vicino e sicuro.

Ricci ha anche affermato che tenere a bordo bambini e persone in condizioni precarie per così tanto tempo e così tanti chilometri è disumano e irrazionale. Sergio Scandura di Radio Radicale ha spiegato che la nave non ha una cella frigorifera e che il comandante ha chiesto di poter sbarcare in un porto vicino della Sicilia per salme e familiari.