L’Agenzia delle Entrate ha recentemente fornito maggiori dettagli sul bonus mobili ed elettrodomestici, un’agevolazione fiscale che consente ai cittadini di beneficiare di una detrazione IRPEF del 50% sulle spese sostenute per l’acquisto di mobili nuovi e di elettrodomestici di classe energetica non inferiore ad A+. La misura è prorogata fino al 31 dicembre 2024 e prevede dei limiti di spesa che variano in base all’anno. Per il 2023, il tetto massimo di spesa agevolabile è di 8.000 euro, mentre per il 2024 scende a 5.000 euro. Per poter accedere all’agevolazione, l’immobile che ospiterà i mobili o gli elettrodomestici deve essere oggetto di uno dei seguenti interventi: manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su parti comuni di edifici residenziali o singoli appartamenti, restauro.

Sarà possibile ottenere il bonus su mobili nuovi, come letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, divani, poltrone, credenze, materassi e apparecchi di illuminazione; elettrodomestici nuovi di classe energetica non inferiore ad A+ (A o superiore nel caso di forni o lavasciuga), come frigoriferi, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi per la cottura, stufe elettriche, forni a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, ventilatori elettrici e apparecchi per il condizionamento.