I Carabinieri della Compagnia di Torre del Greco, in esecuzione di un decreto di sequestro preventivo emesso dal Gip del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura di Torre Annunziata, hanno sequestrato un’area di sosta per mezzi di una società di autotrasporti situata in via Giacomo Leopardi a Torre del Greco. Stando a quanto accertato dai Carabinieri, gli interventi edilizi effettuati nell’area, destinata allo stazionamento di autotreni e dove sono posti i relativi serbatoi di carburante, erano effettuati in difformità rispetto ai permessi rilasciati e in contrasto con le prescrizioni imposte dalla Soprintendenza archeologica delle belle arti e del paesaggio per l’area metropolitana di Napoli.

L’area, che è sismica e sottoposta a vincolo paesaggistico e ambientale, è sequestrata perché le opere realizzate presentavano “carattere permanente e stabile, non rispecchiando il requisito della provvisorietà previsto per quegli specifici manufatti”. Le indagini hanno accertato che le opere abusive sarebbero realizzate nell’ultimo triennio (2019-2022), interessando un’area di circa 7.000 metri quadrati di superficie. L’area è sgomberata e sottoposta a sequestro preventivo con l’apposizione di sigilli per evitare l’aggravamento delle conseguenze dei reati.