Le domande per ottenere il «bonus psicologo» sono inziate il 25 luglio e i fondi sono già esauriti. Un boom di rischieste arrivate all’Inps per il «Contributo per sostenere le spese relative a sessioni di psicoterapia» che ha portato il governo a rafforzare la dotazione da 10 a 25 milioni di euro nel decreto Aiuti bis.

Bonus psicologo, nuovi fondi nel decreto Aiuti bis

 

«Il nuovo beneficio (di 600 euro), destinato ai cittadini richiedenti con Isee non superiore ai 50mila euro, è volto a sostenere le spese di assistenza psicologica di coloro che, nel periodo delicato della pandemia e della correlata crisi economica, hanno visto accrescere le condizioni di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica» come si legge sul sito dell’Inps. Il bonus ha l’obiettivo di «potenziare l’assistenza per il benessere psicologico individuale e collettivo, anche mediante l’accesso ai servizi di psicologia e psicoterapia in assenza di una diagnosi di disturbi mentali, e per fronteggiare situazioni di disagio psicologico, depressione, ansia, trauma da stress».