Un servizio ad alto impatto effettuato dai Carabinieri della compagnia di Caivano ha visto accerchiare il Parco Verde – zona dove esiste un fiorente spaccio di droga – con il supporto degli uomini di intervento operativo del reggimento Campania e il “monitoraggio” dell’elicottero del settimo nucleo Carabinieri di Pontecagnano. Durante le operazioni i militari non hanno tralasciato alcun dettaglio con equipaggiamenti in grado di rimuovere eventuali ostacoli e con il nucleo cinofilo pronto ad intervenire per setacciare ambienti sospetti. Due gli arresti e una constatazione: nuove giovani e incensurate leve che alimentano l’attivita’ illecita dello spaccio di droga. A finire in manette in due diversi episodi un 21enne di Caivano e una 22enne del Parco Verde.

Il pusher di 21 anni e’ stato sorpreso mentre vendeva la sostanza stupefacente a due clienti e lo faceva spostandosi con il suo monopattino elettrico. Il mezzo green e’ stato sequestrato cosi’ come i 30 grammi di crack che il 21enne stava preparando in dosi all’interno di un androne condominiale. La 22enne, invece, e’ stata fermata in strada e controllata dal personale femminile della Compagnia di Caivano. La perquisizione, effettuata anche nell’abitazione della ragazza, ha permesso di rinvenire e sequestrare 50 grammi di hashish, 430 euro in contanti e un telefonino. Gli arrestati sono entrambi in attesa di giudizio mentre i servizi anti-droga continueranno nei prossimi giorni.