Fermi tutti. «In relazione alla nave Ocean Viking attraccata nel porto di Salerno – senza nessuna comunicazione preventiva – è accertata dai primi sbarchi di migranti, la presenza di un numero elevato di soggetti positivi al Covid», avverte il governatore della Campania Vincenzo de Luca che parla di un «focolaio Covid» e fa scattare le contromisure. «Si ritiene indispensabile a questo punto, con la sola eccezione dei minori non accompagnati, il blocco degli sbarchi e lo stato di quarantena a bordo per tutti gli occupanti della nave in attesa della verifica puntuale della situazione sanitaria da parte delle competenti autorità della sanità marittima».

A bordo dell’imbarcazione 149 minori, molti dei quali non accompagnati; 209 uomini e 29 donne. E anche 9 bambini al di sotto dei 5 anni e un piccolo di quasi un anno. Le operazioni di sbarco erano iniziate intorno alle 10: i primi a scendere dalla nave erano stati proprio i più piccoli. Sulla banchina del molo 3 gennaio c’erano il prefetto di Salerno, Francesco Russo, e il questore Giancarlo Conticchio, oltre ai rappresentanti dell’amministrazione comunale e ai volontari della Protezione civile.