Home Cronaca Due milioni di euro nelle valigie, maxi sequestro e inchiesta al Sud

Due milioni di euro nelle valigie, maxi sequestro e inchiesta al Sud

L’inchiesta è partita dalla Calabria, ma coinvolge anche la Campania e la Puglia. E ha portato al sequestro di beni per un valore complessivo stimato in circa 3,5 milioni di euro, riconducibili a un imprenditore di Reggio Calabria nel settore del commercio carburanti. Tra questi anche oltre 2 milioni di euro in contanti nascosti in due valigie.

La figura dell’uomo era emersa nell’ambito dell’operazione «Andrea Doria», eseguita dalla Guardia di Finanza a contrasto dell’infiltrazione della ‘ndrangheta nell’economia legale, «nella quale – ricordano le fiamme gialle – era scoperta l’esistenza di una struttura organizzata, attiva nel commercio di prodotti petroliferi, dotata di un meccanismo ben collaudato con lo scopo principale di evadere le imposte, in modo fraudolento e sistematico, attraverso l’emissione e l’improprio utilizzo delle cosiddette ‘dichiarazioni di intentò».

Secondo l’accusa, sotto la direzione strategica di un commercialista campano e con la compiacenza di soggetti esercenti depositi fiscali e commerciali in Calabria e Puglia, le organizzazioni criminali avrebbero realizzato il controllo dell’intera filiera della distribuzione del prodotto petrolifero, dal deposito fiscale ai distributori stradali.

Questo sito utilizza i cookie indicati nella privacy policy.
Nel pannello potrai ottenere maggiori informazioni e selezionare le categorie di cookie di cui accetti l’utilizzazione.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
Exit mobile version