Abbandonò amianto nella zona periferica di Pompei. Denunciato dalla Polizia Municipale. Lo scorso mese di giugno, il trentenne C.S., di Boscoreale, abbandonò in via Civita Giuliana, lungo la carreggiata, un consistente quantitativo di barre di cemento amianto, con ogni probabilità provenienti da un cantiere edilizio di un paese vicino. Grazie ad una paziente opera di ricostruzione e di verifica delle immagini restituite dalla videosorveglianza comunale e privata, nonché a seguito delle successive indagini condotte presso altri comuni, la Polizia Municipale di Pompei agli ordini del Comandante Gaetano Petrocelli, è riuscita ad individuare il trentenne e a deferire il trasgressore all’A.G., in quanto responsabile di violazione delle norme sul Codice dell’Ambiente.

Sono in corso ulteriori accertamenti volti all’individuazione di responsabilità a carico del trasgressore o di altri soggetti che hanno potuto partecipare all’illecito, aiutando l’uomo nello scempio commesso nel comune di Pompei. Il sindaco Carmine Lo Sapio si è complimentato con Polizia Municipale per il brillante risultato.