Partiranno da questo weekend, il 1º e 2 luglio, i tanto attesi saldi estivi. Fa da aprifila la Sicilia, che ha anticipato di un giorno gli sconti nei negozi, seguiranno a ruota tutte le altre regioni, Campania inlcusa. Si prevedono sconti, a discrezione dei commercianti, tra il 30% e il 50% e il risparmio si protrarrà fino al 30 agosto.

Come ogni anno, il periodo dei saldi garantirà ai commercianti l’aumento delle vendite e per i clienti ci sarà la possibilità di acquistare merce. Anche di marchi firmati, a prezzi vantaggiosi. Sono numerosi i centri commerciali e gli outlet di grandi firme, che hanno fatto del periodo dei saldi, l’occasione di intrattenere i clienti organizzando eventi di svago, accanto allo shopping. Come l’outlet del Cilento, in provincia di Salerno, che proporrà ai suoi visitatori, nelle giornate di sabato e domenica, spettacoli ed intrattenimento per i più piccoli, tra un acquisto e l’altro.

Dopo la pandemia

Dopo lo stop degli scorsi anni, con la pandemia che aveva indirizzato i consumatori prevalentemente verso l’acquisto online, i commercianti tornano ad essere fiduciosi e prevedono di raprire nuovamente i negozi per accogliere i clienti e svuotare le vetrine. Anche da Confcommercio arrivano le prime stime: i dati testimoniano che quest’anno ogni famiglia pensa di dedicare circa 200euro alle spese durante i saldi. Secondo l’ufficio studi, per il 2022 i saldi estivi genereranno un giro d’affari del valore complessivo di 3,1 miliardi.