La Polizia Locale di San Giuseppe Vesuviano agli ordini del Comandante Ten. Col. Fabrizio Palladino ha provveduto a denunciare all’Autorità Giudiziaria due proprietari di fondi. Sono ubicati nei pressi di via Salvati. i due hanno proceduto a bruciare residui vegetali da colture agrarie, cespugliati, alberati ed incolti. A loro è contestato il reato di illecito smaltimento di rifiuti Come è noto, infatti, in concomitanza del periodo estivo e di inizio autunno della raccolta delle nocciole, è molto diffusa la pratica della bruciatura dei residui di colture agrarie, cespugliati, alberati ed incolti da parte di contadini e proprietari terrieri.

Questa pratica, generalmente legale e consentita durante l’anno se eseguita in modiche quantità, diviene vietata nel periodo di massimo rischio per gli incendi boschivi. Così come decretato ogni anno dalla Regione Campania e che generalmente va dalla metà di giugno alla fine di settembre.

Otto sanzioni amministrative sono state comminate ad altrettanti proprietari terrieri per non aver manutenuto i propri terreni rendendoli di fatto incolti, ricettacolo di animali e potenziali micce per incendi di rami secchi, fogliame e sterpaglie.
Altre sanzioni sono pronte per essere comminate in relazione ad altri fondi e terreni sul territorio.