Omicidio-suicidio a Marigliano. In un appartamento in via Vittorio Veneto i carabinieri hanno rivenuto il corpo senza vita di una donna di 56 anni malata di Alzheimer. Poco distante dal cadavere, che presentava un’evidente ferita da colpo d’arma da fuoco, il padre della donna – 89 anni – anche lui a terra ma in fin di vita ferito da un colpo d’arma da fuoco alla testa. A terra una pistola calibro 6,35 regolarmente detenuta dall’anziano. L’uomo è stato trasportato all’Ospedale del mare dove si trova in fin di vita.

secondo la prima ipotesi i colpi sono partiti da una sola arma. La pistola detenuta legalmente dall’anziano, che ora si trova ricoverato all’ospedale del Mare a Napoli: e’ in fin di vita. La pistola e’ stata trovata a terra a poca distanza dal corpo dell’uomo. Secondo le prime ipotesi degli investigatori l’uomo avrebbe fatto fuoco contro la figlia ammalata e poi avrebbe rivolto l’arma verso se stesso per uccidersi ma si sarebbe ferito gravemente.