Paura e una decina di feriti lievi ieri sera a Palma Campania, in una area divertimento allestita in via Querce. Una di queste giostre, gestita da un privato, ha avuto un cedimento strutturale a inizio corsa, quando i sediolini erano già in movimento. Ma non ancora sollevati del tutto e a velocità ridotta rispetto a quanto sarebbe accaduto dopo pochi secondi. «È un miracolo che non ci siano state vittime», commentano oggi i residenti del quartiere, osservando il groviglio di lamiere nello spazio allestito in occasione della festa della Madonna delle Grazie, «che ha fatto il miracolo», insiste una anziana, facendosi il segno della croce.

Il crollo ha provocato infatti una decina di feriti lievi, riferiscono i carabinieri intervenuti sul posto, per lo più contusi e tutti adulti tranne una bambina di 12 anni condotta nell’ospedale Santobono di Napoli. Molti sono medicati senza dover recarsi al pronto soccorso, altri sono finiti negli ospedali della zona. Nessuno è in condizioni preoccupanti. Sull’episodio indagano i militari della stazione di Palma Campania, dopo i rilievi effettuati dal nucleo investigativo di Castello di Cisterna. Dovranno essere accertati i motivi del cedimento e il rispetto delle normative di sicurezza da parte del titolare dell’impianto.