Le amministrazioni comunali di Poggiomarino e di Scafati, rette rispettivamente dal primo cittadino Maurizio Falanga e dal sindaco Cristoforo Salvati, oggi, hanno vinto la battaglia contro i tagli alle corse della circumvesuviana.

Settimana scorsa, senza alcun preavviso, gli utenti delle due cittadine si erano ritrovati isolati a causa della cancellazione totale della linea Poggiomarino- Scafati- Napoli. Sono stati i sindaci Falanga e Salvati a farsi portavoce per la risoluzione di un problema che ha causato disagi enormi.

Stamattina la notizia che tanto si attendeva. Sono state ripristinate le corse dal lunedì al venerdì, mentre per il sabato e la domenica sarà garantito il servizio sostitutivo su gomma. Il servizio sulla linea è stato ripristinato con l’effettuazione di trenta corse settimanali.

” La pressione dei comuni e la sinergia tra gli enti hanno avuto la meglio. Questa battaglia vinta ci racconta che noi sindaci siamo al servizio dei cittadini, che dobbiamo essere loro portavoce e solo facendo rete tra noi possiamo fare bene” dichiara il primo cittadino Maurizio Falanga.

In sinergia il sindaco di Scafati, Cristoforo Salvati “Era semplicemente una situazione assurda e paradossale che non potevamo tollerare. L’Eav, con l’avallo della Regione Campania, non avrebbe mai dovuto sopprimere le corse della linea ferroviaria Napoli-Scafati-Poggiomarino sapendo che avrebbe creato  fortissimi disagi ai tantissimi pendolari e a tutti i cittadini che usufruiscono di quel servizio di trasporto. Il trasporto pubblico rappresenta un diritto del cittadino che trova tutela costituzionale. Ed è per questo che, in futuro, non permetteremo che tale situazione si ripeta. Siamo pronti a fare le barricate per tutelare le nostre comunità. I cittadini di Scafati, così come quelli di Poggiomarino, meritano il rispetto delle istituzioni e non possono essere trattati dalla Regione come cittadini di serie B”.