La circolare INPS del 24 giugno ha chiarito alcuni dettagli per l’erogazione del bonus di 200 euro. I beneficiari del bonus saranno circa 31,5 milioni, ed includono i lavoratori dipendenti pubblici e privati che possiedono i requisiti richiesti dal Decreto Aiuti. I lavoratori privati, in più, dovranno presentare un’autodichiarazione.

Bonus 200 euro: chi lo riceve a luglio

Il bonus da 200 euro spetta anche al personale scolastico. Non per tutti i beneficiari sarà erogato nello stesso mese. Alcuni lo riceveranno a luglio, mentre altri nei mesi successivi. Il calendario dei pagamenti riportato nella circolare INPS è il seguente:

  1. ai sensi dell’articolo 32, commi da 1 a 7, del decreto-legge n. 50/2022 in argomento, per i titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione, il pagamento avverrà unitamente alla rata di pensione di luglio 2022.Ccome già evidenziato, si ribadisce che, qualora i soggetti di cui al presente punto risultino titolari esclusivamente di trattamenti non gestiti dall’INPS, l’erogazione sarà disposta a cura dell’Ente previdenziale che ha in pagamento la pensione;
  2. ai sensi dell’articolo 32, comma 8, del decreto-legge in argomento, per i lavoratori domestici il pagamento dell’indennità avverrà nel mese di luglio 2022. Ma solo successivamente all’elaborazione delle domande pervenute;
  3. ai sensi dell’articolo 32, comma 18, del decreto-legge in argomento, per i titolari nel mese di giugno 2022 di RdC, il pagamento dell’indennità, attraverso l’accredito della somma sulle carte dei nuclei percettori, avverrà a luglio 2022, successivamente all’individuazione della platea di beneficiari dell’erogazione dell’indennità, da parte di ciascuna gestione, e pertanto non pagabili come titolari di RdC nel caso di sovrapposizioni.

Tutti i lavoratori dipendenti lo riceveranno a luglio 2022.

Chi deve aspettare ottobre 2022?

Sempre nella circolare INPS leggiamo:

  1. ai sensi dell’articolo 32, comma 17, del decreto-legge in argomento, per i titolari nel mese di giugno 2022 delle prestazioni NASpI e DIS-COLL, per la platea dei beneficiari di disoccupazione agricola 2021 e dei già beneficiari delle indennità COVID-19 2021, il pagamento avverrà nel mese di ottobre 2022, successivamente all’invio delle denunce Uniemens dei datori di lavoro contenenti la compensazione di cui al comma 4 dell’articolo 31 del decreto-legge in oggetto, prevista per il mese di settembre 2022;
  2. ai sensi dell’articolo 32, comma 17, del decreto-legge in argomento, per le categorie dei lavoratori per le quali è prevista la presentazione della domanda, di cui ai commi da 11 a 16 dell’articolo 32 del decreto in oggetto, il pagamento avverrà successivamente ai pagamenti di cui ai punti precedenti, nel mese di ottobre 2022.

Fonte scuolainforma.it