Insulti razzisti e polemiche ad Ischia per un murale di Jorit, un’opera che raffigura una donna di origine africana. L’artista napoletano lo sta realizzando in questi giorni all’esterno di una scuola. Lo street artist originario di Quarto e famoso per i suoi murales di Maradona e Lucio Dalla sta decorando la facciata del liceo statale Buchner di Ischia Porto, nell’ambito del progetto Scuola Viva della regione Campania.

Ieri pomeriggio, però, su una chat è circolata una foto dell’opera con le scritte «Iniziamo a costituire il comitato di vandalizzazione per questo vergognoso murale». In poco tempo diffusa provocando la reazione dello stesso artista e di moltissimi ischitani. Diversi dei quali hanno voluto testimoniare il dissenso verso il gesto. Manifestare così solidarietà a Jorit di persona, mentre è ancora al lavoro alla scuola ischitana.

Immediata anche la reazione della preside del liceo isolano Assunta Barbieri sul profilo ufficiale dell’istituto: «Leggere quelle parole arroganti e piene di odio mi ha lasciato senza fiato. Sono certa però, che la nostra comunità è salda e che saprà reagire dando le giuste risposte. A Jorit posso solo chiedere scusa e ringraziarlo per l’opera d’arte meravigliosa e per lo spettacolo unico e irripetibile che ci sta regalando».

Sulla vicenda intanto è aperta una indagine dalla Polizia di Ischia. Lo stesso Jorit ha reso noto che il suo post originario in cui parla di questa vicenda è oscurato. Tutto a causa di «una pioggia di segnalazioni». Lo ha ripubblicato emendandolo delle parti che avevano provocato l’oscuramento. «Mi rendo conto – spiega Jorit – che una parte del mondo è rimasta ancora al colore della pelle come discriminante».