Un luogo sacro dove i ragazzi riceveranno insegnamenti didattici ma anche valori sani. Principi che messi insieme rappresentano le fondamenta di una società civile. Qualcuno però vedeva quel luogo in un altro modo, come un’opportunità di fare soldi “facili”. Ed è così che stanotte i Carabinieri della stazione di Somma Vesuviana e della sezione radiomobile della compagnia di Castello di Cisterna hanno arrestato per furto E. B., 19enne del posto già noto alle forze dell’ordine. I militari sono intervenuti a via Trentola nel cantiere edile che si sta occupando della costruzione della nuova scuola media. Il giovane era lì con altri due complici e, quando i militari lo hanno bloccato, aveva ancora tra le mani valvole, centraline e raccordi. L’arrestato è in attesa di giudizio mentre i carabinieri sono alla ricerca degli altri 2 ladri che sono riusciti a fuggire.

Non è la prima volta, anzi, che le scuole ed i cantieri in generale sono presi di mira dai ladri in cerca di materiali da rivendere. Soldi facili attraverso un furto in luoghi spesso poco sorvegliati e dove sembra semplici uscirne con qualcosa di importante. Ma stavolta a Somma Vesuviana non è andata così.