Fissati per oggi pomeriggio i funerali di Raffaella Maietta, l’insegnante di 55 anni di Marcianise, morta giovedì mattina. La donna è finita investita dal treno mentre era in attesa sui binari della stazione ferroviaria. Una tragedia enorme quella che ha colpito la famiglia (il marito Luigi ed i figli Tommaso e Catia) che oggi riceveranno l’abbraccio di amici e familiari per l’ultimo addio a Raffaella. Le esequie partiranno alle 17 da casa della donna in via Salvo d’Acquisto e raggiungeranno la chiesa di San Simeone. I familiari della insegnante 55enne Raffaella Maietta vogliono vederci chiaro sulle cause della morte della donna.

In seguito alle prime indagini della Polizia Ferroviaria sembra che la 55enne si sia suicidata. Tanto che lo stesso sostituto della Procura Gerardina Cozzolino, che ha aperto un fascicolo, ha dato subito il nulla osta per i funerali. Ma il marito Luigi (operaio in una ditta edile della zona) e i due figli della docente, Tommaso e Katia di 30 e 28 anni, entrambi insegnanti nel nord Italia, l’uno a Lodi e la seconda a Firenze, rifiutano di accettare la prima ipotesi degli investigatori, e sostengono che la 55enne non aveva alcun motivo per porre in essere un’azione del genere. E chiedono quindi di indagare.

Sui social sono tanti i messaggi d’addio. “Cara maestra avevate un cuore d’oro” scrive Pina. “Non potrò mai dimenticare il tempo vissuto con lei specialmente mia figlia che vi adorava così tanto. Ora siete diventato l’angelo più bello del paradiso. Ed ora che state la su proteggete tutti noi”. Le fa eco un’altra amica: “Cara Raffaella non ci sono parole per questa grande tragedia, il mio cuore urla di dolore. Vorrei riportare il tempo indietro di un giorno e fare in modo che l’oggi non avvenga”.